CERCA NEL BLOG:

Caricamento in corso...

martedì 14 giugno 2016

Così dovrebbe essere ...


Cosa vorresti ricevere dallo psicologo?

Quali caratteristiche dovrebbe possedere?

L'ho chiesto sulla mia pagina facebook, e i lettori hanno espresso il proprio punto di vista. Alcuni vorrebbero:

1) un tempo determinato e concordato per gli incontri
2) un costo contenuto e non essere equiparati a un bancomat
3) ricevere aiuto per risolvere un problema
4) onestà da parte del professionista, nel comprendere se il caso sottoposto è compatibile con la sua formazione, e quindi uno psicologo capace di ammettere i propri limiti
5) ricevere sicurezza
6) trovare uno spazio all'interno del quale i propri pensieri prendono voce, si organizzano e si completano
7) ironia
8) un confidente partecipe alle proprie emozioni
9) umanità
10) ritrovare un proprio pensiero e le proprie emozioni a dispetto delle costrizioni sociali
11) assenza di giudizio
12) coraggio, consapevolezza, forza ed umiltà nel professionista
13) trovare spazio nella mente dello psicologo ed essere pensati
14) poter scoprire i propri pensieri senza nessuno che imponga i propri, visti come migliori

Sei d'accordo? Vuoi aggiungere qualcosa?

Le risposte arrivate sono molto interessanti perchè mi fanno capire (come qualcuno mi ha scritto privatamente) che la domanda posta non era così semplice, necessitava di tempo per trovare una risposta, un tempo per fermarsi a pensare ... che purtroppo spesso si pensa di non avere. Ho trovato inoltre molto stimolanti le aspettative dei lettori, in quanto aprono una discussione sulle caratteristiche che uno psicologo può/deve/non dovrebbe possedere, ma ... ne parleremo in un prossimo post!

lunedì 30 maggio 2016

Le mie 8 buone ragioni per fare ciò che faccio ...





1 - mi piace osservare le persone da un punto di vista differente, e con loro individuare la strategia migliore per superare una difficoltà o un brutto momento;


2 - credo che ogni bambino abbia diritto ad una mamma e un papà sereni e pazienti, nonostante a volte le fatiche siano molte;


3 - ritengo che la famiglia sia un luogo estremamente importante per ciascun individuo, fonte, a volte di conflitti ma anche di riconciliazioni e nuove opportunità;


4 - è bello incontrare quotidianamente persone sorridenti che lavorano con passione, si occupano con gioia dei propri cari, si dedicano con emozione ad hobby, rendendo più piacevole la giornata di chi incontrano;


5 - la vita, purtroppo, talvolta riserva brutte sorprese e cammini accidentati ... avere un aiuto al proprio fianco dimezza il carico da sostenere e moltiplica le gioie;


6 - penso che ogni individuo possieda più risorse che difetti ... a volte necessita di nuovi occhi per poterle vedere e di qualcuno che creda il lui e faccia il tifo;


7 - non giudico ma ascolto, non rido o sminuisco anche se tutti pensano che quel “problema” sia banale, non consiglio ma sostengo nel trovare le proprie risposte;


8 - mi piacciono le persone, mi appassiono alle loro storie, sono convinta che il mio lavoro sia il più bello al mondo e permetta a paziente e psicologo di arricchirsi reciprocamente in un continuum senza fine.

venerdì 26 febbraio 2016

"Separarsi bene per continuare a veder sorridere i propri figli” - 2a edizione

A CAUSA DI MOTIVI ORGANIZZATIVI E' ANNULLATO L'INCONTRO PREVISTO PER:

Venerdì 26 febbraio 2016 ore 21:00 
presso lo studio PROMESIS
Via Carlo Cattaneo 2 - Busto Arsizio (VA)

La gestione di una separazione, è sempre un’esperienza faticosa e spesso dolorosa; la presenza di figli inasprisce ancor di più le criticità di tale, delicato, momento, che vede la famiglia ristrutturarsi in una modalità differente.
Lo psicologo e il mediatore si inseriscono in questo contesto come aiuti concreti e complementari. L' incontro sarà dedicato a chiarire meglio l’apporto che ciascuna figura può dare alla coppia che si divide. “Come lo dico a mio figlio?”, “ Cosa gli dico?”, “Come posso proteggerlo?" “Adesso potrò permettergli di venire a dormire nel lettone con me”, “Si può restare genitori come prima”, “E preservare il legame con i figli dopo la separazione?”, “E’ possibile continuare a fare cose insieme anche se in un tempo diverso?”, Ecco alcune domande a cui verrà data una risposta.


Evento organizzato dalla Dr. Sara Rimoldi e    Dr. Ottavia Re Fraschini,
con la partecipazione della Dr. Barbara Tormen


Prossimamente verranno fissate nuove date