CERCA NEL BLOG:

giovedì 6 dicembre 2018

“Ho bisogno di una mano, e ora so a chi rivolgermi!"





In questi post, ho cercato di spiegare brevemente, e in modo fruibile, quali siano le principali differenze tra i diversi professionisti che si occupano direttamente o trasversalmente di questioni psicologiche. Ovviamente non mancano moltissime sfaccettature che per brevità in questi articoli non sono state menzionate.

L'idea di aiutare i pazienti, o semplicemente i lettori, a fare chiarezza, nasce dall'essermi accorta che spesso i miei pazienti arrivano in studio, avendo già  consultato altri professionisti, di cui però non conoscono bene le competenze o gli ambiti di intervento. Anche nel mio caso, spesso non sanno chi io sia, quale sia la mia formazione ecc..
In quel momento loro HANNO BISOGNO DI AIUTO, e la cosa che più cercano è qualcuno che possa fornirglielo.
Ecco che conoscere bene a chi rivolgersi permette di risparmiare tempo e denaro e aumentare le possibilità di stare meglio.

Per concludere, vorrei dire che ogni professione ha un proprio specifico ambito di competenza, occuparsi di benessere non legittima ad esercitare nemmeno in parte  la professione altrui, questo sarebbe scorretto, non etico, e rischioso. Faccio un esempio: spesso i pazienti chiedono un parere sui farmaci che gli sono stati prescritti dallo psichiatra o dal medico di base, se io, dessi delle indicazioni, sulla base di mie personali convinzioni o scarse conoscenze in materia, sarei una folle. La mia formazione non me lo consente, non conosco come agiscono i farmaci e quali complicazioni potrebbe creare l'alterazione del dosaggio prescritto. Discuto con i miei pazienti e cerco di comprendere la natura delle loro domande, dubbi, preoccupazioni, ma poi, rimando SEMPRE al consulto con il professionista di riferimento.

Tra alcune delle professioni di cui abbiamo parlato, esiste un confine molto sottile, per esempio:

  • UNO PSICOLOGO NON SEMPRE è UNO PSICOTERAPEUTA
  • UN COUNSELLOR (a meno che non sia laureato in psicologia)  NON è UNO PSICOLOGO
  • UN COACH NON è UNO PSICOLOGO
  • UNO PSICHIATRA NON SEMPRE è UNO PSICOTERAPEUTA (e non sempre ha una formazione in psicoterapia, a volte possiede solo il titolo - leggi post)
A volte, poca chiarezza viene utilizzata in modo voluto da professionisti scorretti.

CONOSCERE per SCEGLIERE

CONOSCERE UN PROFESSIONISTA SIGNIFICA AVERE BEN CHIARO CHI SI HA DI FRONTE, IL SUO AMBITO DI COMPETENZA E I SUOI LIMITI, QUALI STRUMENTI UTILIZZA, DOVE POTER VERIFICARE 

… OCCUPARSI DI SE’ IN MODO SERIO E CONSAPEVOLE

Nella speranza di aver dipanato, almeno in parte, questo banco di nebbia che aleggia tra le figure "PSI", vi saluto, invitandovi a fare scelte meditate.