CERCA NEL BLOG:

lunedì 30 maggio 2016

Le mie 8 buone ragioni per fare ciò che faccio ...


1 - mi piace osservare le persone da un punto di vista differente, e con loro individuare la strategia migliore per superare una difficoltà o un brutto momento;

2 - credo che ogni bambino abbia diritto ad una mamma e un papà sereni e pazienti, nonostante a volte le fatiche siano molte;

3 - ritengo che la famiglia sia un luogo estremamente importante per ciascun individuo, fonte, a volte di conflitti ma anche di riconciliazioni e nuove opportunità;

4 - è bello incontrare quotidianamente persone sorridenti che lavorano con passione, si occupano con gioia dei propri cari, si dedicano con emozione ad hobby, rendendo più piacevole la giornata di chi incontrano;

5 - la vita, purtroppo, talvolta riserva brutte sorprese e cammini accidentati ... avere un aiuto al proprio fianco dimezza il carico da sostenere e moltiplica le gioie;

6 - penso che ogni individuo possieda più risorse che difetti ... a volte necessita di nuovi occhi per poterle vedere e di qualcuno che creda il lui e faccia il tifo;

7 - non giudico ma ascolto, non rido o sminuisco anche se tutti pensano che quel “problema” sia banale, non consiglio ma sostengo nel trovare le proprie risposte;

8 - mi piacciono le persone, mi appassiono alle loro storie, sono convinta che il mio lavoro sia il più bello al mondo e permetta a paziente e psicologo di arricchirsi reciprocamente in un continuum senza fine.